Come curare il fungo piede d’atleta …

Come curare il fungo piede d'atleta ...

Il piede dell’atleta tra le dita

Prima di parlare di come curare il piede d’atleta, è meglio conoscere l’infezione, come si trasmette l’infezione e sintomi di piede d’atleta. Questa conoscenza non solo aiuterà a capire come curare il piede d’atleta, ma anche impedire che si ripresenti in futuro.

Il piede dell’atleta è il termine usato per descrivere una infezione fungina della pelle sul piede.

Il nome scientifico per il fungo che provoca il piede d’atleta è tinea pedis. Altri nomi per il piede d’atleta sono zoppina, funghi piede e tigna del piede. Le vite fungo e le razze sullo strato superiore della pelle morta in piedi.

Anche se, ci sono altri modi che una persona può contrarre piede d’atleta, questi includono, il contatto fisico con una persona infetta, utilizzando un asciugamano o lavare panno che ha il fungo su di esso, la condivisione di vestiti o scarpe che sono infetti e da un animale che ha un tinea (tigna) infezione.

I sintomi tipici sono costituiti da un prurito continuo della pelle sul piede e tra le dita. Con l’avanzare di infezione, la pelle diventa più morbida e la zona infetta diventerà rosso e dolente al tatto. A poco a poco nel corso del tempo, il perimetro della zona infetta diventerà bianca e la pelle inizierà a staccarsi. Alcune bolle di scarico e di piccole dimensioni possono anche vedere.

Ci sono diversi modi che l’infezione può essere diagnosticata, questi includono, l’osservazione visiva, l’esame microscopico di raschiati cutanei e l’esame sotto una lampada UV.

Come curare gli atleti del piede utilizzando oltre il contatore farmaci

Si consiglia di considerare l’utilizzo medicati creme anti-fungine, spray o polveri. Questi tendono a lavorare bene, basta assicurarsi di seguire le istruzioni fornite e l’infezione dovrebbe iniziare a cancellare molto rapidamente.

Attenzione! Alcune marche prodotti commercialmente possono utilizzare prodotti chimici che possono irritare la pelle di alcune persone, in particolare la pelle sensibile. Smettere di usare il prodotto e ricevere consigli di salute dal vostro fornitore medico se la condizione della pelle peggiora o non ha mostrato alcun segno di miglioramento entro il tempo indicato nelle istruzioni.

In alcuni casi, il piede d’atleta è secca e pruriginosa, e in altri casi è umido e prurito. Se si dispone di infezione del piede di un atleta secca e pruriginosa, utilizzare una crema antimicotica per aggiungere umidità. Se si dispone di una infezione umido e prurito, usare una polvere antifungina per asciugare la zona.

Come curare il piede d’atleta utilizzando oltre il contatore farmaci antifungini

Lotrimin antifungini polvere

Tinactin assorbente eccellente antifungini polvere

Zeasorb Super ammortizzante antifungini polvere

Desenex antifungini polvere

Consigliato crema atleti del piede:

Crema Clotrimazole antifungini

Tinactin antifungini Crema per Piede d’atleta

Clotrimazole 1% Crema

Miconazolo nitrato 2% antifungini Cream

Tinactin atleti piedi polvere spray

FungiCure pompa spray anti-fungine intensivo

Spray piede Polvere di Desenex Desenex antifungini Atleta

Lotrimin AF antifungini aerosol liquido

Come curare il piede d’atleta utilizzando rimedi casalinghi per tigna. Ci sono un sacco di ingredienti naturali che hanno proprietà antifungine e hanno anche il vantaggio di non contenere sostanze chimiche che possono essere dannosi o produrre effetti collaterali indesiderati. È possibile visualizzare le più popolari rimedi tigna casa qui.

Può il piede d’atleta tornare?

Dopo il trattamento l’infezione può scomparire completamente e non tornare mai o può persistente ripresentarsi per anni. Il trattamento precoce dell’infezione è essenziale per evitare che si stabilisce saldamente.

Con Wes Washington (Opera propria) [CC-BY-SA-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons

Con Soodleksw (Opera propria) [Public domain], via Wikimedia Commons

Con James Heilman, MD (Opera propria) [CC-BY-SA-3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons

Grazie per aver condiviso questo post

Related posts